La Commissione permanente per l’Innovazione e le Tecnologie nei Comuni

23/05/2004
di Leonardo

dirittoinf_14765986_xlNel quadro di sviluppo delle nuove tecnologie nella Pubblica Amministrazione e dell’ammodernamento delle strutture pubbliche, è stata insediata il 15 gennaio 2004 la “Commissione permanente per l’innovazione e le tecnologie nei Comuni”, (qui di seguito Commissione), dal Ministro per l’innovazione e le tecnologie, Lucio Stanca, nell’ambito del Protocollo di Intesa siglato con il Presidente dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani). Composta da un Comitato tecnico che agisce a livello operativo e da un Comitato strategico che determina gli indirizzi da seguire e ne verifica successivamente l’esecuzione, la Commissione, presieduta da Giulio De Petra,  responsabile Area innovazione per Regioni ed enti locali del CNIPA,  si trova a dover affrontare l’arduo compito di individuare e promuovere politiche mirate allo sviluppo dell’e-government nelle Amministrazioni centrali e periferiche. In modo particolare la sua attività deve tendere all’individuazione e alla promozione degli strumenti di accesso alla rete, garantendo l’interoperabilità dei servizi pubblici e la sicurezza dei servizi pubblici on-line, e per questo favorire il miglioramento dei portali locali e nazionali tesi all’erogazione di questi servizi.

Strumenti essenziali della propria attività sono le proposte, le conferenze, le iniziative congiunte che permettono uno sviluppo armonico delle politiche di e-government e della società dell’informazione a livello centrale che periferico, facilitando una cooperazione tra più Comuni, specialmente tra quelli più piccoli. Per questo la Commissione deve assicurare una continua cooperazione tra Comuni e strutture ministeriali. Sarà suo onere presentare periodicamente al Ministro per l’innovazione e le tecnologie e al Presidente dell’ANCI una relazione relativa alle attività intraprese per la realizzazione degli obbiettivi indicati nell’art. 1 del Protocollo di Intesa, varato il 19 dicembre 2003, e alle proposte che la Commissione desidera sottoporre alla Conferenza Stato-Città ed autonomie locali e la Conferenza unificata in merito alle politiche dell’innovazione da adottare.

Il ruolo della Commissione risulta imprescindibile nella realizzazione di quella che è stata definita la “seconda fase dell’e-government”, quella fase dove protagonisti della modernizzazione delle strutture pubbliche sono proprio i Comuni, e per la cui realizzazione sono stati stanziati ingenti finanziamenti. D’altronde un’altra strada non poteva essere percorsa, considerata la crescente richiesta degli utenti di uffici virtuali, che consentano di avere i servizi direttamente presso la propria abitazione.

Il migliore augurio è che la Commissione riesca attraverso il proprio operato a realizzare gli obbiettivi prefissati, concretizzando le finalità e superando le enormi difficoltà finora incontrate dalle amministrazioni pubbliche, in parte ancora impreparate ed in parte diffidenti alla sviluppo della società informatizzata.

Riproduzione riservata ©

ALTRE NEWS

Cancellazione apparente dei dati: conseguenze penali e civili

Nella gestione di un sistema informatico, la cancellazione di un file è una delle attività, apparentemente, più sicure e più facili da realizzare. Utilizzando, infatti,… Leggi Tutto

Fatturazione elettronica nelle PA: parte la fase sperimentale

Via libera per le Pubbliche Amministrazioni che hanno aderito volontariamente al Sistema di Interscambio, infrastruttura gestita dall’Agenzia delle Entrate, all’invio di fatture in formato elettronico…. Leggi Tutto

In caso di installazione di telecamere in un camping dove non ci sono dipendenti occorre applicare l’art. 4 Statuto dei Lavoratori ?

Secondo quanto descritto dall’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori, il datore di lavoro intenzionato ad installare un impianto di videosorveglianza all’interno della propria azienda, ha… Leggi Tutto

COLIN & PARTNERS

CHI SIAMO


Consulenza legale specializzata sul diritto delle nuove tecnologie

CONOSCIAMOCI
CHI SIAMO

Cultura e innovazione

SPEECH & EVENTI


Le nostre competenze a disposizione della vostra azienda

I prossimi appuntamenti

Colin Focus Day – GDPR e Compliance Software: la metodologia certificata di Colin & Partners

Appuntamento a Milano il 5 febbraio dalle ore 14.00.

Affronteremo i 5 temi chiave della Compliance di cui tiene ampiamente conto la metodologia certificata e lo schema di analisi di Colin & Partners.

CONTATTACI

OPERIAMO
A LIVELLO
GLOBALE


Tel. +39 0572 78166

Tel. +39 02 87198390

info@consulentelegaleinformatico.it

Compila il form