Software di file sharing sul pc aziendale: no al licenziamento del dipendente

16/12/2013
di Leonardo

Rete sicuraCon la sentenza 26379/2013 la Sezione Lavoro della Corte di Cassazione ha assolto un dipendente che aveva installato un software di file sharing sul PC dell’ufficio. L’iter giudiziario era stato innescato dal licenziamento di un dipendente con ben quindici anni di anzianità di servizio a causa della presenza del noto software sul proprio computer aziendale, mettendo – secondo quanto sostenuto dall’azienda – “in serio pericolo la riservatezza dei dati conservati sul pc”, favorendo l’accesso di estranei al patrimonio informativo aziendale.

Tuttavia sia la Corte d’Appello che la Cassazione hanno convenuto sul fatto che la condotta del soggetto in questione fosse “non di gravità tale da giustificare l’adozione della sanzione espulsiva”, giudicando “eccessivo” il licenziamento.

Non essendo oggetto specifico della controversia legale, il download di file illegale non è stato preso in considerazione da nessuna delle due sentenze. Merita tuttavia sottolineare che, secondo il decreto legislativo del 2009, nel caso in cui un dipendente scambi file illegali dal proprio posto di lavoro anche l’azienda viene coinvolta nel dibattimento processuale.

Riproduzione riservata ©

ALTRE NEWS

GDPR e adeguamento: con un percorso sistematico e coerente la privacy non fa paura

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 4 Maggio 2016 si è concluso il lungo iter della General Data Protection Regulation (GDPR) iniziato oltre quattro… Leggi Tutto

Speciale Proprietà intellettuale. Marchi, domini e copyright: la tutela in Italia

Iniziamo oggi una serie di interventi volti a dettagliare le modalità di tutela del proprio portafogli IP nei mercati globali di maggior interesse. Partendo dalla… Leggi Tutto

Marketing di prossimità o di contatto. Come operare in conformità alla GDPR

I servizi basati sulla localizzazione e il marketing di prossimità (Beacon e iBeacon, Bluetooth o wifi proximity marketing, NFC,) stanno crescendo in popolarità. Lo scopo… Leggi Tutto

COLIN & PARTNERS

CHI SIAMO


Consulenza legale specializzata sul diritto delle nuove tecnologie

CONOSCIAMOCI
CHI SIAMO

Cultura e innovazione

SPEECH & EVENTI


Le nostre competenze a disposizione della vostra azienda

I prossimi appuntamenti

Colin Focus Day – GDPR e Compliance Software: la metodologia certificata di Colin & Partners

Appuntamento a Milano il 5 febbraio dalle ore 14.00.

Affronteremo i 5 temi chiave della Compliance di cui tiene ampiamente conto la metodologia certificata e lo schema di analisi di Colin & Partners.

CONTATTACI

OPERIAMO
A LIVELLO
GLOBALE


Tel. +39 0572 78166

Tel. +39 02 87198390

info@consulentelegaleinformatico.it

Compila il form