La nuova direttiva europea sulla musica online: un perfetto ‘balancing test’

03/03/2014
di roberto

business_9033681_xxlLa proposta di direttiva europea sui servizi di musica online si pone perfettamente in linea con le diverse esigenze dei soggetti coinvolti nel settore: standard comuni in materia di governance e di trasparenza per le società di gestione collettiva, tempi certi ed adeguatezza delle remunerazioni dovute agli artisti e licenze transfrontaliere, sono i punti cardine della direttiva. Un encomiabile “balancing test”  tra efficienza delle tutele e garanzie per i titolari dei diritti d´autore ed efficacia delle misure adottate per una maggiore competitività a livello internazionale, facilitando gli accessi ai contenuti online in tutta l´UE”.

Così la Dott.ssa Laura Marlia ha commentato la recente notizia di una nuova direttiva – ancora in fase di approvazione – che darà vita ad un mercato unico delle licenze per la musica utilizzata dei servizi oniline, rendendo più armonici ed equilibrati i meccanismi per la concessione delle licenze della musica fruita attraverso Internet.

Si tratta, per molti, di un notevole passo avanti nel mondo della musica in Rete, frutto di un processo durato un decennio, finalizzato non solo a rendere i procedimenti più snelli e dinamici ma anche più efficienti, grazie alla concessione di licenze valide oltre i confini nazionali e alla possibilità – per artisti ed etichette- di spingersi incontro a scenari di pubblico più vasti. Per tutelare maggiormente gli artisti, gli sfruttamenti delle opere – secondo quanto previsto dalla normativa dovranno essere tracciati – i detentori dei diritti avranno la facoltà di scegliere a quale società di gestione affidare le proprie opere.

La Direttiva stabilisce infine che “I titolari dei diritti hanno il diritto di concedere licenze per l´uso non commerciale di diritti, categorie di diritti o tipi di opere e altri materiali protetti di loro scelta“, a tutela degli attori che da anni auspicano ad una più imparziale disciplina del copyright.

Riproduzione riservata ©

ALTRE NEWS

Industrial IoT e privacy by design: come applicare correttamente il GDPR ai dispositivi

Articolo Pubblicato da IOTtoday il 30 Ottobre 2020 La compliance in materia di privacy riguarda anche l’Industrial IoT e le sue linee di produzione. Sistemi e macchinari… Leggi Tutto

Confrontiamo il responsabile privacy con quello della conservazione

Nel corso dell’ultimo decennio, grazie ai processi tecnologici nel campo dell’informatica, adeguatamente supportati da disposizioni legislative ad hoc, si è assistito ad un incremento di… Leggi Tutto

E-Commerce: entrano in vigore le nuove regole dell’UE

Via libera alle nuove regole dell’Unione Europea in materia di E-commerce. Trasparenza e maggiore sicurezza saranno le parole chiave dell’ultimo capitolo del commercio elettronico, rese… Leggi Tutto

COLIN & PARTNERS

CHI SIAMO


Consulenza legale specializzata sul diritto delle nuove tecnologie

CONOSCIAMOCI
CHI SIAMO

Cultura e innovazione

SPEECH & EVENTI


Le nostre competenze a disposizione della vostra azienda

I prossimi appuntamenti

Siamo felici di dare il nostro contributo in numerosi eventi che trattano di nuove tecnologie e business digitale sotto vari aspetti. Il nostro apporto si ispira ai temi di interesse legale che, sempre più spesso, coinvolgono l’intera organizzazione.

Inoltre, a cadenza mensile, organizziamo il Colin Focus Day, un incontro di approfondimento gratuito sempre molto apprezzato. A Milano, o in videoconferenza, il Colin Focus Day è occasione di confronto e networking su temi legali-informatici e business.

CONTATTACI

OPERIAMO
A LIVELLO
GLOBALE


Tel. +39 0572 78166

Tel. +39 02 87198390

info@consulentelegaleinformatico.it

Compila il form