Conto corrente condominiale ed implicazioni privacy

22/04/2014
di Leonardo

Con la riforma introdotta dalla Legge 220 del 11 dicembre 2012, oltre alle nuove regole sull’amministrazione e gestione del condominio, gli amministratori si sono trovati  di fronte a nuovi dubbi interpretativi sull’applicazione delle disposizioni e problematiche connesse di ordine pratico e con ripercussioni in ambito privacy.  security_2345390_xl

In particolare l’attenzione è stata focalizzata al dovere dell’amministratore di aprire ed utilizzare un conto condominiale, in base all’art. 1129 cc, a cui è correlato il potere di ogni singolo condomino di accedere al medesimo per prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica.

Questo, come è stato fatto rilevare da Confedilizia al Garante nella richiesta di parere del 24 luglio 2013, ha determinato la possibilità di ciascun condominio di controllare le tempistiche dei pagamenti degli altri condomini, appurando la tempestività o il loro ritardo. Ci si è chiesti pertanto se tale situazione non generasse una “lesione al diritto alla riservatezza degli interessati”.

Il Garante, nella risposta del 31 marzo 2014, prot. 10221/88074, lo ha escluso. Partendo dal riconoscimento al condomino dei poteri di cui all’art. 1129 cc e (prendere visione degli estratti bancari/postali del condominio), il Garante ha assimilato la posizione di quest’ultimo a quella del soggetto che richiede copia degli atti o documenti bancari in base all’art. 119 del d.lgs. n 285/1993, ritenendo applicabile alla fattispecie controversa il principio sotteso all’art. 119 di cui sopra.

Riproduzione riservata ©

ALTRE NEWS

Regolamento Europeo Privacy: raggiunto l’accordo

La versione integrale dell’articolato commento di Alessandro Cecchetti ospitato sul n. IV – MMXV de ‘Il Documento Digitale’. In merito alla proposta di Regolamento generale… Leggi Tutto

“Safe Harbor” e gestione dei dati nel Cloud Computing

A fronte di ampia divulgazione dei servizi di Cloud Computing, occorre tener presente di alcuni (forse apparenti …) ostacoli da affrontare sul fronte legale, soprattutto… Leggi Tutto

Telecamere su luogo di lavoro: la soluzione che mette tutti d’accordo

Prezioso strumento per tutelare il bene aziendale e la sicurezza pubblica, la videosorveglianza trova limiti alla sua diffusione soprattutto in relazione all’uso distorto che se… Leggi Tutto

COLIN & PARTNERS

CHI SIAMO


Consulenza legale specializzata sul diritto delle nuove tecnologie

CONOSCIAMOCI
CHI SIAMO

Cultura e innovazione

SPEECH & EVENTI


Le nostre competenze a disposizione della vostra azienda

I prossimi appuntamenti

Colin Focus Day – GDPR e Compliance Software: la metodologia certificata di Colin & Partners

Appuntamento a Milano il 5 febbraio dalle ore 14.00.

Affronteremo i 5 temi chiave della Compliance di cui tiene ampiamente conto la metodologia certificata e lo schema di analisi di Colin & Partners.

CONTATTACI

OPERIAMO
A LIVELLO
GLOBALE


Tel. +39 0572 78166

Tel. +39 02 87198390

info@consulentelegaleinformatico.it

Compila il form