Home / Blog / Le App a prova di Garante!

Le App a prova di Garante!

Inserito da Staff 7 Maggio 2014 in Privacy e tutela delle informazioni

App e privacyApp nel mirino del Garante per la Privacy. A partire dal prossimo 12 maggio, fino al 18 maggio, gli uffici dei Garanti per la Protezione dei dati personali di tutto il mondo attueranno un’approfondita indagine a tappeto sul funzionamento di centinaia di applicazioni per smartphone e tablet.

L’operazione, battezzata “Sweep Day”, nasce con l’obiettivo di individuare app potenzialmente pericolose sotto il profilo della sicurezza dei dati personali del proprietario del device, favorendo il rispetto delle norme e promuovendo azioni di sensibilizzazione e formazione per gli utenti finali.

Gli esiti dell’indagine condotta dalle 28 autorità del network verranno comunicati e diffusi nel corso del prossimo autunno. Eventuali non conformità evidenziate durante l’analisi potranno essere oggetto di interventi prescrittivi o sanzionatori.

Sei sicuro della tua App?

“Le applicazioni mobili sono sempre più diffuse – ha evidenziato lo stesso Antonello Soro, Presidente dell’Autorità italianaChi possiede uno smartphone normalmente ha attive in media 40 applicazioni che offrono servizi di vario genere, ma che sono in grado di raccogliere grandi quantità di dati personali, per esempio accedendo alla rubrica telefonica, alle foto oppure utilizzando dati di localizzazione. Spesso tutto ciò avviene senza che l´utente dia un consenso libero ed informato e questo può comportare rischi per la privacy. Occorre dunque un´adeguata definizione di garanzie e misure a tutela dei dati personali e a questo risponde l’iniziativa del GPEN”.

Le verifiche degli “sweepers” dal Garante Italiano si concentreranno sulle app mediche, un ambito particolarmente critico dal punto di vista della sicurezza e della riservatezza dei dati – considerando la natura sensibile delle informazioni trattate.

Uno scenario in gran fermento dunque sia per gli sviluppatori di un settore in costante crescita, che per le aziende che offrano app al proprio target di riferimento. Un altro esempio di come un intervento istituzionale, possa essere occasione strategica per realizzare un’analisi interna e valutare app aziendali già sul mercato o in fase di sviluppo sotto il profilo privacy, con particolare riferimento alla raccolta, trattamento, gestione e conservazione dei dati dei potenziali utenti.

Check-up come valore aggiunto 

Oltre a garantire la conformità del prodotto e a scongiurare rischi di sanzioni, sarà un valore aggiunto sul piano della competitività e della dimensione della reliability aziendale.
Se vuoi effettuare un check-up sullo stato dell’arte delle tue App, contattaci. DI & P Srl ti offrirà un supporto altamente qualificato in tempi rapidi e studierà le soluzioni più efficaci per il tuo business, nel rispetto della normativa.

Don`t copy text!