Il metodo Colin & Partners su Cloud e conformità normativa dei processi

08/05/2015
di Leonardo

CloudPrincipale promotore della rivoluzione del comparto IT, il Cloud ha giocato un ruolo di primo piano nella trasformazione dell’economia industriale e del mercato digitale, rivelandosi l’infrastruttura strategicamente più efficace per gestire in maniera integrata l’intero flusso informativo delle aziende. Le risposte immediate, dirette e flessibili della nuvola – azzerando distante fisiche e temporali – hanno reso possibile una sorprendente varietà di attività, a fronte di una radicale riduzione dei costi e di un accrescimento della qualità e del valore dei servizi.

Il processo di digitalizzazione delle informazioni e la loro immissione all’interno di un canale Cloud impongono una serie di valutazioni sotto il profilo normativo, essenziali per raggiungere la conformità dei processi condotti e per garantire al tempo stesso l’integrità del patrimonio informativo e un efficace controllo dei rischi.

Un approccio orientato alla massima garanzia, secondo il nostro punto di vista, deve necessariamente considerare tutte le potenziali criticità connesse all’infrastruttura Cloud. Portabilità dei dati, interoperabilità dei sistemi e affidabilità delle applicazioni web sono solo alcune delle principali questioni che espongono le aziende alla perdita dei dati conservati nella nuvola.

Per questo il nostro supporto alle imprese si orienta – ancor prima che sulla consulenza – su un’approfondita analisi tecnico-legale rispetto al quadro giuridico attuale. La capacità di integrare in maniera armonica e strutturata l’elemento normativo all’interno dell’intero assetto aziendale rappresenta il valore aggiunto che generiamo per le imprese.

L’intervento del Team di Colin & Partners parte dall’individuazione dei contenuti del contratto con il fornitore, analizzando nel dettaglio le condizioni di erogazione del servizio con particolare attenzione a:

  • Tutela della proprietà delle informazioni
  • Aspetti privacy
  • Governance interna (policy, procedure, responsabilità)
  • Clausole inerenti la migrazione dati in caso di interruzione della fornitura

Al tempo stesso vengono valutati attentamente anche gli aspetti connessi al fenomeno del BYOD (Bring Your Own Device), vale a dire dell’utilizzo dei servizi Cloud da parte degli operatori per mezzo di device mobili, oltre ai fattori operativi e organizzativi derivanti dagli obblighi in ambito di dematerializzazione piuttosto che da quanto previsto dal modello aziendale 231.

 

Riproduzione riservata ©

ALTRE NEWS

Duplicare un cd musicale per uso personale è reato?

La normativa a tutela del diritto d’autore è molto chiara in relazione al diritto dell’acquirente un programma per elaboratore di effettuare la cosiddetta copia di… Leggi Tutto

Bitcoin: origine e diffusione – Parte I

Il Bitcoin rappresenta un fenomeno in costante crescita. Le luci della ribalta per questo metodo di pagamento si sono accese durante il periodo del così… Leggi Tutto

Big Data a valore aggiunto: quali rischi e come affrontarli?

Si è concluso da poco meno di un mese il Convegno organizzato in occasione della giornata Europea della protezione dei dati personali e l’intervento del… Leggi Tutto

COLIN & PARTNERS

CHI SIAMO


Consulenza legale specializzata sul diritto delle nuove tecnologie

CONOSCIAMOCI
CHI SIAMO

Cultura e innovazione

SPEECH & EVENTI


Le nostre competenze a disposizione della vostra azienda

I prossimi appuntamenti

Colin Focus Day – GDPR e Compliance Software: la metodologia certificata di Colin & Partners

Appuntamento a Milano il 5 febbraio dalle ore 14.00.

Affronteremo i 5 temi chiave della Compliance di cui tiene ampiamente conto la metodologia certificata e lo schema di analisi di Colin & Partners.

CONTATTACI

OPERIAMO
A LIVELLO
GLOBALE


Tel. +39 0572 78166

Tel. +39 02 87198390

info@consulentelegaleinformatico.it

Compila il form






Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.