Data Protection Officer: obbligo di comunicazione dei dati di contatto

14/05/2018
di Leonardo

Obbligo di comunicazione del nominativo del Responsabile per la Protezione dei dati (Data Protection Officer) entro il 25 maggio 2018. A disciplinare tale adempimento è il paragrafo 7 dell’articolo 37 del Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR), imponendo sia ai soggetti pubblici che privati la trasmissione all’Autorità di Controllo dei dati di contatto del proprio DPO, laddove sia stato designato.

GDPR - DPOTitolari del trattamento e Responsabili devono quindi attivarsi per rispondere a questa disposizione, finalizzata – secondo la nota rilasciata dal Garante italiano – a “garantire che le autorità di controllo possano contattare il Responsabile della Protezione dei Dati in modo facile e diretto, come chiarito nelle Linee guida sui Responsabili della Protezione dei Dati (RPD) adottate dal Gruppo Articolo 29 (WP 243 rev. 01 – punto 2.6)

Nella medesima nota l’Autorità – citando l’art. 39 par.1 lettera e) del Regolamento – ricorda infatti che il Responsabile della Protezione dei dati funge da “punto di contatto” tra l’ente o azienda ed il Garante.

Sul Sito del Garante è disponibile la procedura per la comunicazione dei dati di contatto del Responsabile della Protezione dei Dati. Al seguente link http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/8868525 è possibile prendere visione della procedura online per la comunicazione del nominativo.

La nota fornisce agli utenti le informazioni necessarie per procedere all’ espletamento della pratica. Per facilitare l’individuazione degli step operativi, riportiamo di seguito le istruzioni rese note dall’Autorità:

La suddetta attività è compresa, lo ricordiamo, negli obblighi previsti dalla nuova cornice normativa e, come tale, il mancato rispetto rientra nel quadro sanzionatorio contemplato dal GDPR. La necessità di procedere rapidamente alla comunicazione dei contatti è rafforzata dalla facilità con cui è possibile identificare i soggetti inadempienti.

Riproduzione riservata ©

ALTRE NEWS

La diffamazione on line

Le statistiche comprovano come tra i reati commessi sulla rete, spicchi, assieme alle violazioni in materia di diritto di autore e privacy, la diffamazione. Ex… Leggi Tutto

Tecnocontrolli scagionati dal Jobs Act

Grande rivoluzione sul fronte dell’utilizzo degli strumenti di controllo a distanza per i datori di lavoro. Fino a oggi, l’azienda ha avuto pochi strumenti in mano… Leggi Tutto

Piano Ispettivo
Piano ispettivo del Garante: cosa ci aspetta nel prossimo semestre

Scarsa informazione e poca attenzione alla sicurezza dei dati personali. E’ quanto emerge dal resoconto relativo all’attività ispettiva e sanzionatoria condotta dal Garante nel corso… Leggi Tutto

COLIN & PARTNERS

CHI SIAMO


Consulenza legale specializzata sul diritto delle nuove tecnologie

CONOSCIAMOCI
CHI SIAMO

Cultura e innovazione

SPEECH & EVENTI


Le nostre competenze a disposizione della vostra azienda

I prossimi appuntamenti

Colin Focus Day – GDPR e Compliance Software: la metodologia certificata di Colin & Partners

Appuntamento a Milano il 5 febbraio dalle ore 14.00.

Affronteremo i 5 temi chiave della Compliance di cui tiene ampiamente conto la metodologia certificata e lo schema di analisi di Colin & Partners.

CONTATTACI

OPERIAMO
A LIVELLO
GLOBALE


Tel. +39 0572 78166

Tel. +39 02 87198390

info@consulentelegaleinformatico.it

Compila il form






    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.