Emanate Raccomandazioni urgenti dall’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale

17/03/2022
di Valentina Pesi

Si innalza il livello di allerta informatico. L’Agenzia nazionale per la Cybersicurezza ha emanato nuove linee guida e raccomandazioni urgenti per aziende e PA a seguito della crisi Russia-Ucraina, un conflitto che si sta combattendo letteralmente su due fronti quello militare e quello informatico. Le minacce sul fronte cybersicurezza – nel mirino firewall, endpoints, posta elettronica, fino alle soluzioni di esternalizzazione in cloud – stanno riguardando infatti anche l’Europa e di conseguenza il nostro Paese.

Le raccomandazioni dell’Agenzia invitano a un’urgente “analisi del rischio derivante dalle soluzioni di sicurezza informatica utilizzate e di considerare l’attuazione di opportune strategie di diversificazione”. Raccomandazioni che quindi hanno ampia portata anche sotto il profilo normativo, basti pensare al GDPR, al D.Lgs.231/2001, alla NIS sulla base dei quali la valutazione dei rischi e il suo aggiornamento è un adempimento obbligatorio. Non ottemperando a tale raccomandazione, nel momento in cui si dovessero subire degli attacchi e dovessero emergere mancanze rispetto alle prescrizioni o a soggetti terzi o rispetto all’erogazione dei servizi ci sarebbe dunque una responsabilità omissiva da parte dell’azienda o dell’Ente.

La raccomandazione, pertanto, oltre ad essere letta e ritradotta non solo da un punto di vista effettivo rispetto all’adeguamento dei sistemi informativi, dovrà rappresentare il punto di partenza per andare a storicizzare i vari aspetti nell’ottica di avere una dimostrabilità della proattività dell’impresa e della PA rispetto ai temi della sicurezza e valutazione dei rischi indicati nella stessa raccomandazione. Tali elementi di proattività piuttosto che le risultanze delle valutazioni o le remediations applicate diverranno parte integrante della documentazione al servizio dell’azienda in caso di breach, di interruzione dei servizi o di malware.

Colin & Partners resta a vostra disposizione per assistervi dal punto di vista legale e supportarvi – in ottica di accountability – sotto il profilo informatico-normativo nella redazione e aggiornamento della valutazione dei rischi.

Ascolta il video dell’Avv. Valentina Frediani, Founder e CEO Colin & Partners 

Riproduzione riservata ©

ALTRE NEWS

Tecnocontrolli scagionati dal Jobs Act

Grande rivoluzione sul fronte dell’utilizzo degli strumenti di controllo a distanza per i datori di lavoro. Fino a oggi, l’azienda ha avuto pochi strumenti in mano… Leggi Tutto

Quali vantaggi per le aziende nell’uso dei Bitcoin – parte II

Dopo aver parlato dell’origine dei Bitcoin, passiamo ad analizzare quali sono i vantaggi immediatamente riscontrabili nell’uso di questa nuova cripto valuta. I principali consistono in:… Leggi Tutto

BYOD, IoT e smart working: la gestione del rischio dal punto di vista legale

Articolo Pubblicato da IOTtoday il 23 Dicembre 2020 L’ultimo anno ha comportato un notevole potenziamento dello smart working e, di conseguenza, anche l’utilizzo di dispositivi mobili personali nell’ambiente… Leggi Tutto

COLIN & PARTNERS

CHI SIAMO


Consulenza legale specializzata sul diritto delle nuove tecnologie

CONOSCIAMOCI
CHI SIAMO

Cultura e innovazione

SPEECH & EVENTI


Le nostre competenze a disposizione della vostra azienda

I prossimi appuntamenti

Colin Focus Day – GDPR e Compliance Software: la metodologia certificata di Colin & Partners

Appuntamento a Milano il 5 febbraio dalle ore 14.00.

Affronteremo i 5 temi chiave della Compliance di cui tiene ampiamente conto la metodologia certificata e lo schema di analisi di Colin & Partners.

CONTATTACI

OPERIAMO
A LIVELLO
GLOBALE


Tel. +39 0572 78166

Tel. +39 02 87198390

info@consulentelegaleinformatico.it

Compila il form