Home / Corporate News / AmCham e Colin & Partners per favorire la tutela del business oltreoceano

AmCham e Colin & Partners per favorire la tutela del business oltreoceano

La prestigiosa American Chamber of Commerce in Italy (AmCham) è un’organizzazione privata senza scopo di lucro fondata il 12 aprile 1915 a Milano. I soci fondatori ebbero la visione comune di istituire un organismo con il compito di avvicinare l’imprenditorialità e le culture degli Stati Uniti e dell’Italia. Nel corso degli anni AmCham si è rapidamente evoluta, offrendo alle istituzioni economiche e politiche italiane e americane suggerimenti e consigli per il miglioramento delle disposizioni normative dei due Paesi su molte aree tematiche sensibili per le aziende.

La mission di AmCham è quella di sviluppare le relazioni economiche e di business tra le aziende transatlantiche, promuovere gli interessi dei propri associati e diffondere le informazioni di ricerca relative alla propria attività.

AmChamL’Associazione persegue i suoi obiettivi attraverso i servizi di Networking, Business Service per supportare l’espansione commerciale oltreoceano e Advocacy per indirizzare ai giusti interlocutori il punto di vista delle tematiche affrontate.

Colin & Partners è associata ad AmCham da Aprile 2017 e parteciperà alle attività e ai gruppi di lavoro portando la propria esperienza su servizi innovativi e sul diritto delle nuove tecnologie. Un passo in linea con l’attuale internalizzazione del sistema Privacy e dei temi della cybersecurity, per rispondere meglio alle esigenze dei processi aziendali e dei flussi transfrontalieri di dati delle nostre Aziende Clienti che giornalmente transitano verso filiali, consociate, fornitori o subfornitori extra europei.

Nel business globalizzato, è necessaria, infatti, una profonda conoscenza del complesso quadro del diritto delle nuove tecnologie, sia per le imprese europee che approcciano il mercato statunitense, sia per le imprese Usa che operano in Europa.

Due scenari normativi, quello USA e quello UE, completamente diversi e che partono da presupposti di tutela spesso in contrasto: in particolare per quello che riguarda la Privacy, gli Usa seguono un approccio basato sull’autoregolamentazione del mercato, dove le imprese si limitano autonomamente nel trattamento dei dati per non perdere Clienti, e l’autorità competente è la Commissione per il Commercio Federale (FTC); mentre in Europa si parla di Privacy a partire dal diritto fondamentale dell’individuo e l’evoluzione normativa ha seguito più le indicazioni dei Garanti che quelle delle imprese.

Anche i sistemi di tutela del patrimonio di Intellectual Property poggiano su presupposti diversi, poiché nella tradizione giuridica a cui gli USA fanno riferimento vige il principio del first to use, privilegiando chi utilizza per prima un marchio, a differenza del modello europeo dove si tutela chi lo ha formalmente registrato per primo.

Il contrasto trai due sistemi giuridici si è accentuato in tempi recenti, con le previsioni sanzionatorie della GDPR, il passaggio dal Safe Harbour al Privacy Shield e il dibattito sulle nuove policy dell’Amministrazione Trump, rendendo necessario un monitoraggio costante dell’orientamento della Comunità internazionale per costruire affidabili ed efficaci piani di azione per il trattamento dei dati e per la brand reputation.

“Colin & Partners, aderendo ad AmCham, si propone di vigilare e contribuire al dibattito su tutti i data risks connessi, direttamente o indirettamente, nei rapporti commerciali tra gli Stati Uniti e l’Italia in modo da rendere sempre più globale e competitiva la nostra offerta di servizi di tutela nel panorama tecnologico” dichiara Gloria Ricci, Senior Consultant della Società.

Don`t copy text!