Home / Glossario / Cloud computing

Cloud computing

La cosiddetta “nuvola” non è altro che una sintesi di tecnologie informatiche che consentono, sotto forma di un servizio offerto da un Internet Service Provider (in servizio di outsourcing), di memorizzare, archiviare e/o elaborare dati grazie, appunto, all´utilizzo di mezzi informatici e tecnologici distribuiti in remoto e virtualizzati in Rete, quindi a livello internazionale.
Il cloud computing si distingue in tre tipologie:
1) pubblico: maggiormente noto al largo pubblico, rappresenta un ambiente nel quale i servizi sono erogati ad un vasto numero di utenti e le funzionalità sono offerte in maniera aperta e condivisa. In questo modello, l’utente utilizza servizi offerti tramite Internet, ed avendo pochissimo controllo su questo tipo di risorse, in quanto ad occuparsi di infrastruttura, installazione, gestione, provisioning e manutenzione è soltanto il fornitore, può incorrere in problematiche di sicurezza o compliance con normative e regolamentazioni;
2) privato: nei modelli di cloud di tipo privato, l’erogatore e il fruitore dei servizi fanno parte della stessa organizzazione, sono quindi ambienti interni che vedono una condivisione delle risorse, ma senza migrazione di dati all’esterno della propria struttura, eliminando esposizioni dal punto di vista della sicurezza;
3) ibrido: non è altro che una combinazione di nuvola pubblica e nuvola privata. Conseguentemente, tale tipologia di cloud fa leva nell’utilizzo dei servizi erogati dai cloud pubblici abbinati al controllo e alla conformità tipici dei cloud privati.

Don`t copy text!